Dante e la Grecia

25,00 €
Quantità

La cultura è sempre reciprocità. Così Dante, che non conosceva la lingua greca, ha attinto a piene mani dal bagaglio culturale maturato nell’area mediterranea; e poeti italiani, greci e ciprioti, dal Medioevo ai nostri giorni, sono stati significativamente influenzati dall’opera dantesca. Questo flusso bidirezionale di conoscenze, miti, storie, pensieri è stato captato dal presente volume. Ad esso hanno partecipato studiosi italiani, greci e ciprioti, coinvolti dalla magnificenza del tema nel Convegno internazionale Dante e la Grecia, svoltosi in occasione dei 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, ma animato anche dalla suggestione del coincidente bicentenario dell'indipendenza greca (1821-2021). Di questo Convegno, promosso dalla Società Filellenica Italiana e da numerose Associazioni, Dipartimenti universitari, Istituzioni operanti al di qua e al di là dell'Adriatico, sono pubblicati gli atti delle prime cinque sessioni (Dante e la scienza greca; Dante e il mito greco; Dante e Bisanzio; Dante e la nascita delle identità nazionali; Dante nelle acque di Cipro). Seguirà la pubblicazione di un secondo volume, contenente gli atti della sessione dedicata a Dante nella letteratura greca moderna e contemporanea.

49 Articoli

Scheda tecnica

Autore
a cura di Irene Chirico
Pagine
260
ISBN
978-618-5329-66-2
Anno
2021
Collana
Sermonalia
Lingua
italiano
Numero della serie
02